lunedì 6 luglio 2009

Le pagelle: ALEXIS MABILLE HAUTE COUTURE FALL WINTER 2009 2010



A volte l’idea va a sostituirsi alla collezione stessa. Non è questo il caso visto che qui siamo nel terzo mondo delle idee e non servirà un G8 a risollevare le sorti di quest’amarissima couture.
Siamo da Alexis Mabille ma ritroviamo Chanel, Giambattista Valli e molti molti altri in questo copia e incolla generale: impossibile non uscirne invischiati di Vinavil.
Il bianco e il nero, il pizzo a fioroni, le piume, i nastri… se ci aggiungiamo la torre di Pisa che cambia colore col tempo e le statuette souvenir di Padre Pio: benvenuti alla fiera dei luoghi comuni. Banale, vista più di Maria de Filippi a Mediaset, antica più dell’uomo di Cro-Magnon… non può che meritarsi uno zero!

5 commenti:

  1. Hai gia detto tutto!

    RispondiElimina
  2. ho visto più volte ..questa collezione ed è proprio da... 00 ( zerozero)
    bye

    RispondiElimina
  3. Si si... orribile... anzi, visto che è per l'inverno è da sottozero

    RispondiElimina
  4. io mi chiedo perchè continua a presentare haute couture.....

    RispondiElimina