venerdì 7 agosto 2009

Alexander McQueen Ad Campaign fw 09/10

13 commenti:

  1. .... dalla serie "la crisi colpisce tutti"....

    RispondiElimina
  2. Vero... brutta vero? sembra un prodotto di photoshop abbastanza casereccio... peccato... la collezione si prestava a ben altre e più interessanti soluzioni... io avrei ingaggiato Klein... chissa cosa ne sarebbe venuto fuori!

    RispondiElimina
  3. Se ti fossi fatto avanti, impegnandoti a pagare il conto di Klein, Alexander avrebbe accettato!
    Magari per la prossima campagna...

    RispondiElimina
  4. Forse è una delle più brutte campagne pubblicitarie della stagione!

    RispondiElimina
  5. Per me quelle di Gucci sono sempre le più brutte...

    RispondiElimina
  6. PERCHè???????????????????!

    RispondiElimina
  7. Allora carissimo Elia... sei un bravo ragazzo, mi sono affezionato a te, a volte ti trovo davvero tenero e simpaticissimo ma... ma Gucci rimane Gucci, fa molto piazza mercato del RTW... forse preferisco Cavalli...a volte lo trovo creativo.... spero tanto che da Gucci avvenga un cambio della direzione artistica presto anche se l'anima del brand non la si può cambiare con un cambio di guardia qualsiasi. Bei tempi quelli di Tom Ford... un pò volgare, lo ammetto, ma i suoi capi avevano un'anima tremenda...

    RispondiElimina
  8. hahahah ok capito il concetto...
    e pensare che Frida Giannini è la mia stilista preferita ;)
    kisses

    RispondiElimina
  9. Ops... e vabé... son gusti... comunque mi è piaciuta molto una sua cruise, dell'anno scorso forse... quella con le stampe corallo e le gonne a corolla.. bellissima

    RispondiElimina
  10. McQueen e' un genio, poi se i pubblicitari fan fare le campagne al tipografo della santa sede nn e' copla sua.. Cavalli e' l'immondezza piu' volgare, la sua creativita' deriva dalla cataratta! per carita'...

    RispondiElimina
  11. AHahhaahhah.... beh, come darti torto... hai ragione... la santa sede non ha dei grandi pubblicitari... vedi la prima di copertina di Alma Mater by Joseph Ratzinger... per quanto riguarda Cavalli c'è molto pregiudizio... nel senso che alcune collezioni di Cavalli, a parte quando forza la mano sul mood animalier che lo ha consegnato al grande pubblico, non sono male. La collezione per l'estate ha spunti interessanti, ci sono alcune bizzarrie tardoromantiche che ritengo azzeccate come la meravigliosa tutona verde con cappuccio che mi è caduta negli occhi: meravigliosa.
    La collezione invernale poi è davvero un bijoux.. belli gli accostamenti, i colori, i toni scuri illuminati dalle lucentezze metalliche.
    In genere Cavalli non mi piace ma a volte ha degli spunti interessanti. Ovviamente di fronte ad un Colangelo, ad un Van Noten, a un Valentino, a un'YSl non ci sono paragoni, Cavalli diventa meno di niente... però non di solo gran spessore vive l'uomo...c'è spazio anche per le leggerezze.

    RispondiElimina
  12. Più o meno la penso così anch'io.

    RispondiElimina
  13. Assolutamente concordo con Enrico.
    Comunque questa chiamarla campaign è un insulto... almeno fosse minimalista, per dire con UNA foto di sfilata... ma cosi V_____V

    RispondiElimina