sabato 31 ottobre 2009

Le pagelle: MISSONI SPRING SUMMER 2010


Diamo il benvenuto a Missoni nel mondo del contemporaneo. C'è stato chi ha aspettato tutta una vita per vedere una collezione del genere in casa Missoni, col rischio di tirarci le cuoia. Non so quanto valga l'aver aspettato, di certo questa è una collezione di tutto rispetto che, fatto stranissimo, riesce a farmi apprezzare la maglia. Questi sono i tempi delle sovrapposizioni, dell'abbinamento a cipolla che gioca sulle lunghezze e da Missoni, per la Primavera/Estate 2010, tutto questo è stato realizzato decisamente molto bene. I colori sono sciacquati, stemperati... un pò di acqua e menta, due dita di cedrata Tassoni, una stecca di zucchero filato... una palette delicata, semplice, spezzettata dai motivi della maglia, dal zig zag della lavorazione dei filati, dal chiaroscuro del nido d'ape, da un colore acerbo che serpeggia sulle superfici.
Tocco finale, sorprendente come un ictus alle sette di mattina sono gli accessori: collane e scarpe conferiscono un giusto completamento agli outfit già di per se stratificati.
Certo, le giacchine annodate in vita sono indicate solo per chi ha il di dietro abbastanza piccolo da poter essere nascosto sotto due dita di stoffa, da dimenticare se si soffre di steatopigia cronica per evitare l'effetto set da the su un tavolo di 4 m x 4! Un 8!

4 commenti:

  1. Approvo e sottoscrivo.
    Il vice

    RispondiElimina
  2. e' vero la collezione e' bellissima ma sapete quanto costa ogni pezzettino?????

    RispondiElimina