mercoledì 27 ottobre 2010

Le pagelle: FELICITY BROWN SPRING SUMMER 2011


Una giovane designer londinese alla sua seconda collezione ispirandosi alle filigrane dei dipinti di Marlene Dumas, a Pierre Bonnard e agli anni 30 realizza una favola sartoriale fatta di grovigli di ruches di seta sfumati, stinti, una condizione sospesa tra sogno e realtà. E un evergreen garden dove la meravigliosa peonia convive con cespugli spumeggiati di garofani blu-verde oceano, arancio corniola, giallo denso che come escrescenze romantiche fioriscono sulle spalle e sul corpo dal quale sgorga un'intensissima suggestione che non può non generare meraviglia. Glamour creativo, scultoreo e morbido, terribilmente femminile, declinato in dodici modelli come dodici meravigliose prove d'autore. Un 8 e mezzo.

4 commenti:

  1. Non mi convince molto questo genere mi da sempre l'impressione di essere fatto solo per impressionare!

    RispondiElimina
  2. Come mai? Eppure è estremamente portabile... ci sono capi da giorno deliziosi (che per il collage però non ho scelto) e tutti gli altri hanno una forza comunicativa grandiosa al di là del gusto personale.

    RispondiElimina
  3. Io darei anche un bel 9! Ispirata un po' alla linea di Valentino, con ruches e fiori, è molto sofisticata e femminile!

    nextotheboot.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Quoto Federica.. Io l'ho vista molto Valli.

    RispondiElimina