martedì 24 novembre 2009

Le pagelle: DSQUARED2 SPRING SUMMER 2010



Dean e Dan, assieme alle simpatiche renne di babbo Natale, per la SS 2010 realizzano una collezione giocosa e forte, leggera e disimpegnata. Il camping. Tra wurstel e salsiccia, immolati sul barbecue, sfila la frivolona di Dean e Dan, una di quelle figure che in ogni film horror che si rispetti finisce con l'essere inevitabilmente macellata mentre si rifà il trucco nel bel mezzo di una foresta. Cerate antipioggia e calzerotti, pantaloni workwear e plaid si mixano a tacchi a spillo, capi in vinile e gioielli frou frou inseguono decorazioni a forma di formiche ed insetti, realizzati con cristalli e e paillettes, accerchiati da accessori tempestati da centinaia di meravigliose borchie da indossare con abiti scampanati, a ruota, alla caviglia, in pieno stile anni 50.
Glamour e camping... il nuovo "glamping” style dei fratelli Caten colpisce nel segno, tra street style, graffitismi, parka inglesi e elementi da veri bikers il duo accontenta un pò tutte costruendo un'identità precisissima, quella de "La mia topa la do a tutti".
I due fratelli Cip e Ciop dimostrano di conoscere le regole del mercato e puntano tutto sulla ragazzina in piena ormonale, costruendo attorno a questa nuova Paris Hilton un dimensione sessuale molto attuale, che in questo caso enuncia: "Dammi il tuo wurstel che io ti do la mia Spinacina". Fantastici... anche se io ho sempre preferito Willy il Coyote e Bip Bip. Un 6.

10 commenti:

  1. ei, grazie per il commento! ;) anche il tuo blog è molto bello, lho gia salvato tra i preferiti!:D passa a trovarmi quando vuoi... ciao ciaoo!

    RispondiElimina
  2. Si scrive "Dean" non "Din" :-)

    RispondiElimina
  3. Vero, vero... Dean... Pardon... solo che "sono tutto il giorno di corsa, a pranzo un panino e non ci vedo più dalla fame"... Correggo e se vuoi, come penitenza, posso scrivere una recensione positiva su Blumarine!

    RispondiElimina
  4. Dudu' scusa, non ce la posso fare qui.6 perche' loro due alla fine sono carucci?!La donna che propongono qui per me e' troppo cafona.
    Quei cappelli poi li detesto.Su di un abito lungo nemmeno a parlarne.

    Non riesco a cogliere nulla di elegante,di classe, eppure si puo' essere sportivi con allure.
    Meglio , molto meglio la cavallerizza fetish di Frankie Morello.
    din don dan.
    baci.

    RispondiElimina
  5. Io gli darei anche qualcosa di più a me piacciono molto queste creazioni. Anche se la figura della bimbetta in fare ormonale la odio.

    RispondiElimina
  6. @Fred: Ciao Fred... capisco quello che vuoi dire ma non possiamo mica fermarci solamente alla donna elegante e di classe??? In questa collezione ci sono soluzioni carine nei dettagli, come le decorazioni a forma di insetto, lo sfumato fluo cerato, la commistione di street e sport style. Calcola che a me non piace quasi nulla ma c'è chi apprezza, e per chi apprezza il genere c'è veramente tanta roba, a tratti anche interessante. Non so se mi spiego. Per quanto riguarda Frankie Morello a me non è piaciuta tanto... il teme equino l'ho trovato molto banale o comunque sviluppato attraverso una serie di cliché scontati e vecchi. Ricordo una sfilata con lo stesso tema presentata a Madrid qualche hanno fa..non ricordo il nome del brand che la presentò... ricordo solo che rimasi divertito da come il tema fu sviluppato. Se la trovo la posto. Ti abbraccio.
    (e poi, Fred, carucci Dean e Dan????????? :-0 Mi sorrprendi... io pensavo che apprezzassi più il genere Riva-Balestra!!! IHIIHIHII)

    @Rano: Vero, la bimbetta con l'ormone pokemon è sorpassata... meglio la prostituta... quella si che lavora e porta il pane a casa. ;-)

    RispondiElimina
  7. Il punto è che le sfilate di Dsquared2, a me sembrano "caotiche accozzaglie di roba". Insomma, creano articoli che,considerati singolarmente, non sono male. Parlo di alcuni accessori e altri capi (per esempio ho una polo che adoro)(mando al rogo felponi e cinture con loghi cubitali). Ma nelle sfilate sembra quasi che si prendano le cose e si buttino addosso alle modelle cosi', quasi casualmente. Il che sarà pur avanguardistico quanto vogliamo, ma non mi piace affatto! Abito da sera con cappellino e quelle scarpe: una situazione improponibile. Ok che con la sfilata vogliamo fare "scalpore", ma forse entro certi limiti, no? Dean e Dan hanno questa costante nelle loro sfilate, ma non deve e non puo' essere una caratteristica che li faccia riconoscere, è colo un modo facile di imporre una certa essenza caratterizzante della griffe, che di fatto non sussiste!

    RispondiElimina
  8. Comprendo perfettamente... però, come dici tu, ogni capo, preso singolarmente non è male. A me non piacciono mai, preferisco Diesel... Balmain... anche Jacobs paradossalmente...Ovviamente gli outfit sono composti cos' per la sfilata... è difficile trovare abbinamenti simili per strada... anche se noto sempre più con piacere che ci si sta liberando della classicità degli abbinamenti a favore di quello che tu ritieni come improponibile. Un'arma a doppio taglio che però permette di staccarsi da quello che era per avere delle soluzioni un attimino diverse, non dico nuove ma almeno più singlari anche se difficili.

    RispondiElimina
  9. Dai concedetemi che quel cappello sul vestito nero lungo e' no !
    Non la trovo una soluzione diversa , la vedo piu' tipo, "maadessodoveglielosbattostocappellochem'avanza?"

    e cmq si , e' l'insieme che mi disturba, i pezzi singoli non sono male.

    Dudu' dai sono carucci sempre sorridenti, tranquilli.

    RispondiElimina
  10. Ok Ok Fred... te lo concediamo ;-)

    RispondiElimina