venerdì 30 settembre 2011

Le pagelle: RICK OWENS SPRING SUMMER 2012


Sempre tendente al monacale, con sfumature "internamento" raggiunte con un bianco totale, cartaceo, costruito con capi ampi per spalle e busto, un over che disegna forme a carapace sotto cui si anima una gamba coperta da tuniche effetto lenzuola. Le spalle, tondeggianti, seguono il braccio con una mezza luna paffuta fermandosi sul gomito, nette, realizzando un vaso tronco in cui l'arto superiore si installa; un vaso che scivola come un peso, a metà collezione, verso l'avambraccio costruendo un arto a tulipano con una campana che giunge sino alla mano. Grigio e cremisi, come ulteriore dettaglio, colorano la collezione di toni ieratici: una riflessione che si sviluppa cosciente e silenziosa e si allarga come un'olio sul tessuto inducendo la collezione, sporadicamente, verso un orizzonte scandito da geometrie raffinate, matematiche. La conclusione spinge i capi verso un origami morbido che increspa le superfici in una tridimensionalità timida che si lancia dalla cuffia dei tank top sul collo, come una bracciata nel mare. Black and white razionale, simmetrico, costruiscono un dialogo calmo tra i vari materiali (nappa, doppio cotone) attraverso tagli ed intrecci a griglia della pelle sulle maniche. Lo stile di Rick Owens c'è tutto come anche l'impegno di creare sempre qualcosa che vada al di là dell'armadio: un 9.

3 commenti:

  1. che depressione questa collezione...-_-°

    RispondiElimina
  2. orripilante monotona e tristissima

    RispondiElimina
  3. ma che cazzo dite? non capite niente
    michele

    RispondiElimina