giovedì 1 marzo 2012

Le pagelle: DRIES VAN NOTEN FALL WINTER 2012 2013


E' quello che si chiama bijou. Deliziosa prova di Dries Van Noten per l'autunno-inverno 2012.12. E' l'anno delle destrutturazioni, qui giocate sulla stampa ispirata a quelle giapponesi, fotografata e poi frammentata sui capi: una coppia di giovani aironi su una giacca nel corso della collezione si frammenterà in un puzzle gettato sulle superfici alla rinfusa, una ala su, un'ala giu, una gambetta sulla manica, il corpo sul fondo della giacca. Ricami finissimi in filo d'oro 14 carati trattengono sul volo aereo degli uccelli gentili dinamiche di luce in un movimento di forme e di colori che conquista. Il cappotto militare e le giacche maschili si allegeriscono nei dettagli femminili e conferiscono al corpo della donna Van Noten uno charme intelligente, mai banale. Verdone, avorio, nero e molto azzurro greco ingraziositi da dettagli dorati di dragoni e animali cari all'oriente. La cultura orientale nel fashionworld non era mai stata tanto bella. Collezione meravigliosa. Un 9.

4 commenti:

  1. Concordo, favolosa!!

    RispondiElimina
  2. Dries non delude mai, a dire il vero

    RispondiElimina
  3. una delle sue più brutte

    RispondiElimina
  4. Bella Bella Bella. La parte centrale mi è un po' indigesta, ma vabbeh, dopo quella caponata potete farmi vedere di tutto.
    Insomma un decorativismo raffinato, una palette deliziosa...tutte le premesse affinché Parigi sia, per l'ennesima volta, 100 volte al di sopra di Milano.

    robs

    RispondiElimina